Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Questo sito non usa cookie di profilazione. Puoi continuare a navigare in questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su “Accetto” permettendo il loro utilizzo. Per ulteriori informazioni consulta la nostra privacy policy.  

FAQ  |  LINKS AMICI  |  LOGIN  |  REGISTRATI

Tutte le ipnosi in diretta

Elenco completo news

Swiss-Italian Antiaging Neuron Centre

(16/07/2017)

Sono felice di comunicarti che la mia collaborazione con il  Genoma Group, il laboratorio genetico romano più importante d’Europa e con il Labor Team, la...

Tutte le news e gli articoli

Anche se apparentemente lontana, nel mio cuore sempre fedele. La fortuna d'averti incontrato mi permette di comprendere,con luce diversa, le avversità della vita. Faccio che sia Buona. :-)

(Manuela)

Tutti i garriti

I libri del Dr. Bona L'Arte della levatrice, l'ipnosi evocativa della vita prenatale.

Buona lettura!

Il palpito dell’Uno, l’ipnosi regressiva e i colloqui con gli Spiriti Maestri

L'incontro del dottor Bona con un paziente, Davide, senza alcun problema psicologico, apre scenari insospettati sulla dimensione dell'anima. La trance ipnotica di questo paziente-non-paziente sfocia in territori oltre confine, ove altissime Guide Spirituali affrontano i grandi temi dell'umanità: l'Amore, la società contemporanea, la morte, la meditazione, il male, la malattia, il tempo.

Nel nome dell'Uno

«Parlare con un Angelo che affiora dalla trance é certamente un’esperienza mozzafiato, una comunicazione che va oltre le parole e che coinvolge ogni registro vibrazionale: la mente, l’anima e il cuore.» Così Angelo Bona, psicoterapeuta e anestesista, descrive le straordinarie esperienze di channeling di una sua nuova paziente “astronave” dell'Uno.

Il profumo dei fiori d’Acacia, l’ipnosi regressiva e la via del Samadhi

Lungo il cammino di ritorno a noi stessi, le vite assopite nel cuore si destano e raccontano un raggio di luce che conduce a Dio, seguendo l'essenza dell'uno: il profumo dei fiori d'acacia. L'esposizione di casi clinici reali e la loro attenta interpretazione si inseriscono in una sintesi unitaria, dove il nucleo simbolico dell'acacia rappresenta un'importante chiave di lettura.

Tutti i libri del Dr. Bona

Torna ad elenco completo post

Il cipcipblog dell'AIRe: post completo e commenti

I grandi temi dell’ipnosi regressiva evocativa. Conosci le differenze del cervello maschile e femminile?

Ti sarai chiesto come mai chi riveste cariche di potere è spesso un individuo egoista, narcisista, aggressivo, lontano da una vera empatia con il popolo che rappresenta.

Dobbiamo partire da una convalidata teoria scientifica che divide l’encefalo in tre porzioni: la famosa tesi del Triune Brain Di MacLean.

 

Secondo questa teoria siamo dotati di tre porzioni cerebrali definibili come : cervello rettiliano o r-Complex. cervello mammifero-limbico e cervello corticale–sapiens. Ogni parte del cervello manifesta funzioni sue proprie che si esprimono in modo diverso nei differenti soggetti. Il cervello rettiliano è dominante, territoriale, gerarchico, rituale, liturgico, istintivo, cinico, volto alla sopravvivenza, al possesso e alla competitività. Il cervello mammifero-limbico presiede alle emozioni, alla tutela della prole,all' affettività, alla condivisione, all'empatia, alla compassione, alla socialità.

Il cervello corticale è logico razionale, numerico ecc.

 

L’equilibrio di funzioni cerebrali si ottiene quando le qualità dei tre cervelli sono bene equilibrate. Non esiste una porzione “cattiva” e anche la difesa, l’istinto di  sopravvivenza del cervello rettiliano opportunamente modulati , permettono una giusta salvaguardia di sé e del gruppo.

 

L’eccesso di “rettilianità” invece favorisce la “spregevolezza”, l’egoismo, l’autoreferenzialità, la sopraffazione,  il disconoscimento dei diritti dell’altro. In poche parole la guerra.

 

Va da sé che sono spesso gli individui più rettiliani-dominanti,  volti alla leadership e maggiormente assetati di potere che salgono la scala sociale, religiosa e politica.

 

Come paradosso quindi gli individui meno evoluti e primitivi e violenti guidano senza saggezza e sensibilità la società e  oggigiorno ne subiamo tutti le drammatiche conseguenze.

 

I giornali sono colmi di gesta di rettili che emergono dalla cronaca contendendosi il territorio sociale e politico palmo a palmo.

 

Il verbo "attaccare" è una delle più frequenti  parti del discorso e compare spessissimo sulle pagine dei quotidiani. Il tale politico attacca il rivale, tizio distrugge l’avversario, caio annienta sempronio.

 

Si assiste ad una continua  lotta di varani che si scontrano, si distruggono, si umiliano reciprocamente per poi allearsi.  Offendere è divenuto lo sport nazionale più in voga,  di questi neo-gladiatori da talk show televisivo, di questi pseudo intellettuali dal gergo da barocciai.

 

Ora spero che tu non mi fraintenda. Non voglio prendere le parti dell’uno o dell’altro. Non sono un politico nè un ideologo settario. Voglio solo comprendere ericercare insieme a te.

 

Parimenti non terrò la parte di qualcuno, nè delle donne contro i maschi, né accamperò diritti di prevaricazione del sesso forte su quello gentile come per talune inculture appare scontato.

 

Vediamo di entrare nel cervello maschile e femminile con i fine di comprendere delle cose importanti.

 

La corteccia cerebrale contiene 25 miliardi di neuroni collegati attraverso 164.000.000.000.000 sinapsi, cioè connessioni tra i neuroni. L'encefalo non funziona allo stesso modo in Adamo ed in Eva.

 

Nel complesso, gli uomini sembrano avere più materia grigia, fatta di neuroni attivi, mentre le donne abbondano di  sostanza bianca responsabile della comunicazione tra le diverse aree del cervello.

 

Leggo che i maschi attivano  nel problem solving   le funzioni corticali-sapiens a differenza delle donne che tendono a decidere maggiormente su una base emotiva primaria, come afferma Witelson psichiatra e neuroscienziato del  Department of Psychiatry, McMaster University, Hamilton, Ontario, Canada.

 

l cervello femminile è più piccolo, ma i neuroni sono più ravvicinati e densi. Pub Med 1

 

Questo potrebbe spiegare come le donne possano dimostrare gli stessi livelli di intelligenza degli uomini, nonostante la differenza di dimensioni dell'encefalo, maggiori nel maschio.

 

Differenze neurali tra i sessi si traducono in pensiero e in comportamento influenzando il modo in cui uomini e donne percepiscono la realtà, elaborano  le informazioni, formulano giudizi e agiscono socialmente.


Deborah Blum 
famosa giornalista americana del New York Times afferma :

 

“ Nelle società primitive i  maschi devono competere duramente per diventare padri, e sono obbligati a confrontarsi con la gerarchia, la concorrenza, la posizione dominante.

E’ il testosterone che sorregge i loro scontri di potere, mentre le femmine si dedicano all’accudimento dei bambini alla preparazione del cibo ed al mantenimento dell’equilibrio sociale influenzati dagli estrogeni”.

 

Nella nostra società le primitive istanze di competizione maschile per la salvaguardia della specie si sono degradate in lotta volta all’accaparramento del potere politico ed economico ed alla esasperazione del consumismo ai danni della società e dello  stesso ecosistema.

 

Le amigdale sono due “mandorle” presenti nel nostro cervello che presiedono all’aggressività, alla paura ed alla competitività. Wikipedia1

 

Le amigdale nel cervello degli uomini sono più grandi di quelle delle donne e possiedono recettori per il  testosterone che esaltano le reazioni di rabbia, di lotta o di fuga.

 

Sempre nelle popolazioni primitive , le donne non tendono alla rissa, ma cercano di salvaguardare la sicurezza dei figli e del gruppo adoperandosi per  trovare soluzioni pacifiche  ai conflitti.

 

Quindi, semplificando potrei dire che la maggior parte dei maschi sono sottoposti a influenze amigdaloidee e rettiliane e che le donne in genere manifestano tendenzialmente una loro natura limbica-mammifera.

Questo non deve rappresentare un assioma e sono consapevole che esistono rappresentanti del gentil sesso molto più  aggressive dei maschi. Ne conosco diverse.

La corteccia prefrontale mette un freno alla istintività delle  amigdale, difatti pare sia più vasta nelle donne.

 

Nella mia pratica clinica e diagnostica non noto una sostanziale differenza di vitamina D e  di serotonina tra uomini e donne. La vitamina D stimola la sintesi di serotonina a partire dal triptofano agendo sul gene TPH2 e rappresenta l'antidepressivo più disconosciuto per via del suo basso costo della storia dell'umanità.

Se i livelli di vitamina D-serotonina sono bassi, e ciò avviene epidemicamente, si liberano i peggiori istinti rettiliani amigdaloidei.

Ti ricordo che la vitamina D-serotonina controlla la reattività delle amigdale.

 

Ergo ne deduco che esiste una proficua complementarietà del cervello maschile e femminile.  

 

L’encefalo di una donna, ipersinaptico, le dovrebbe permette in genere maggiori connessioni affettive ed emotive ed una maggiore riflessione  di quanto sia capace il maschio.

Lui dovrebbe essere più portato alla rapidità decisionale, alla logica,  alla salvaguardia e alla protezione del  suo clan.

 

L’eccezione conferma sempre la regola e conosco  molti uomini con una ottima componente mammifero-limbica e magari con una intelligenza sublime lasciati a margine della società.

 

Il dramma è che sono gli individui rettiliani primitivi, prevalentemente maschi, ma anche femmine che salgono la scala sociale accaparrandosi il potere ed utilizzandolo solo per sfruttamento delle risorse sociali e per razzia del patrimonio comune. Questi "velociraptor" sono molto aggressivi, ma di norma pochissimo intelligenti.

Bisogna pertanto fermare i “rettiliani-amigdaoidei siano essi maschi che femmine favorendo l’ascesa delle anime belle, evolute, non aggressive e lungimiranti.

 

L’ipnosi regressiva evocativa “scarica” le amigdale e consente quel salto quantico che favorisce dopo la fase regressiva, l’evocazione delle Guide interiori e la consapevolezza dell’Uno.

Sull’acropoli dell’ipnosi regressiva evocativa camminano ancora gli antichi filosofi e Socrate sa per certo di non sapere.

Abbiamo poco tempo. Fermiamo con amore chi si nutre di dolore.Ve lo dice "il bambino dei diluvi".

Buona Vita Angelo Bona

 

Domande: Conosci un rettiliano, una rettiliana? Credi esista una possibile collaborazione tra maschile e femmnile? Quali sono state le tue esperienze di interazione con l'altro sesso? Sai riconoscere le componenti rettiliane tue e delle persone che incontri? Vuoi fare il REPTILIAN TEST? Quale percentuale hai realizzato? Come mai i rettiliani vanno al potere?

 

PS: grazie per ogni "mi piace", grazie per ogni tweet, grazie per ogni "invia il post ad un amico".
 


 
- SEMINARIO DEL 12 OTTOBRE Come seconda news ti avverto che stanno finendo le iscrizioni al SEMINARIO-WORKSHOP : L'IPNOSI REGRESSIVA EVOCATIVA E LA NUTRIGENOMICA DELL'ANIMA che si terrà a Milano il 12 ottobre 2014.
 

Ecco il programma. Sarà dei nostri Maria Teresa che canalizzerà Ognanios. Per i già sicuri vi lascio il numero a cui telefonare per informazioni e iscrizioni: tel  3209152939.

- Al SEMINARIO DEL 12 OTTOBRE persenteró i mio nuovissimo libro: LA PROFEZIA DEL BAMBINO DEI DILUVI, I PRESAGI DEI MAESTRI DELL'IPNOSI REGRESSIVA EVOCATIVA. In esso si parlerà dei temi di questo post.
 
Il libro comparirà il 13 ottobre nella mia ebookeria in versione ebook gratuita per tutti. Il libro cartaceo sarà presentato al seminario del 12 ottobre e sarà possibile dopo acquistarlo anche sulla ebookeria a partire dal giorno 13 ottobre. Il testo non sarà in vendita in libreria e nelle librerie on line.
Ogni copia sarà firmata e profumata dal mio profumo personale. (egone cocomerone). Non sarà facile avere una copia, ma chi vorrà potrà.

- eBookeria: non da ultimo ti informo che è online la mia eBookeria, la mia nuova libreria con tanti miei libri inediti  che annullano la distanza tra voi e me. Una eBookeria a millimetro zero.
Per appuntamenti con il dott. Angelo Bona tel 3279011694

Postato il: 05/10/2014 | Letto 3.060 volte | 

News ed informazioni utili

PER INFORMAZIONI E APPUNTAMENTI  con il dott. Angelo Bona tel 3279011694. Dalla Svizzera tel. 079 9575768.
Lo studio del dott. Bona si trova a Como/Vacallo a mezz'ora da Milano e a quindici minuti da Lugano. Si consiglia uscita Como/Lago prima dell'ultima uscita della dogana di Brogeda. Uscendo a Como/Lago non occorre il contrassegno autostradale. Seguire per Maslianico e dopo la dogana di Maslianico inizia subito Vacallo. Proseguire in salita immettendosi a destra sulla strada comunale. Superare la prima chiesa e lasciare a destra il ristorante Conca Bella. Tenere sempre a destra in salita fino a Vacallo Piazza, con la seconda chiesa parrocchiale. Voltare a sinistra per via Bernasconi e dopo 200 metri prendere a destra via Rossolino 2/A.

 

TAGLIANDO. Puoi eseguire un check up di prevenzione e cura! Il favoloso TAGLIANDO!

 

DNA VITAMIN D TEST. La più aggiornata diagnostica e prevenzione genetica.
DNA VITAMIN D TEST

 

S.O.S SKYPE. Richiesta urgente di colloqui via Skype con il dott. Bona.

 

LA MIA PAGINA FACEBOOK. Dai un'occhiata alla mia pagina Facebook!

 

PER GLI AGGIORNAMENTI SUI MIEI ARTICOLI  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Non perderti nemmeno un post: iscriviti alla Newsletter!

Indirizzo email non inserito
L'indirizzo email inserito non è valido

 Autorizzo AIIRe a inviarmi via mail notizie in merito a nuovi post, eventi, libri e novità. I tuoi dati verranno trattati nel rispetto del Regolamento Europeo 2016/679 (GDPR), come riportato nella nostra Privacy policy
Per iscriversi alla newsletter occorre autorizzare il trattamento dei dati


Commenti al post14 Commenti al post

Commenta anche tuScrivi anche tu
Avatar tortorella

tortorella

9 ottobre 2014, 21:40

Hai risposto a tutto tu nel tuo esauriente post, caro Angelo.
Io credo che possa esistere collaborazione tra maschi e femmine, anzi è auspicabile che avvenga, ma sia l'uno che l'altra debbono prima trovare il proprio equilibrio interiore e saper controllare le proprie amigdale riconoscendo i reciproci istinti atavici rettiliani che possono a volte affiorare.Ho imparato a riconoscere i miei e a dominarli, e perciò li riconosco anche nel prossimo, maschio o femmina che sia.Oggi come oggi saprei come evitare errori commessi in passato per mancanza di equilibrio, sia fisico che psichico.Mi sono un po' evoluta, ho ottimizzato il livello di vit. D, e tutto ciò aiuta.
Per i rettiliani al potere concordo con Markuseye.
Il mio test invece si aggira sul 20.In passato forse ero a zero nei confronti del prossimo e a 80 contro me stessa.Trovare l'equilibrio è il mio Karma.
Buona notte a tutti

 3   |    0
Avatar Soleia

Soleia

8 ottobre 2014, 00:16

La scoperta dei talenti dentro di se ci collega con l'amore perché ognuno scopre la sua strada il suo ruolo e tutto ha finalmente un senso.

 2   |    0
Avatar Soleia

Soleia

7 ottobre 2014, 23:58

Grazie Angelo per il bel mantra:''fermiamo con amore chi si nutre di dolore"! È la via delle grandi persone che si sono sacrificate per offrirci un mondo più democratico, più libero e vivibile. Gandhi, Mandela, Madre-Teresa di Calcutta e tutti gli altri ci hanno mostrato che il cambiamento
verso basi di amore, uguaglianza, d'espressione del libero arbitrio e' possibile solo se noi siamo disposti a donare la nostra vita per un ideale d'amore tolleranza rispetto: siamo tutti chiamati a continuare il loro umile e grande sacrificio.
Siamo noi nel nostro quotidiano che dobbiamo istruire noi stessi nella coerenza tra ciò che desideriamo e ciò che facciamo ed applicare nella realtà la nostra idea di vita buona.
Se l'immondizia ti offende ricerca una vita più semplice e povera ma ricca del tuo ideale. Non dobbiamo continuamente desiderare con brama ciò che non abbiamo ma creare da ciò che abbiamo: i nostri talenti!

 2   |    0

papavero

7 ottobre 2014, 21:16

Mi sento poco rettiliana e anche il test mi dice che ho una bassa percentuale di "rettilianità". Quello che non capisco è perchè il cervello influenza così tanto il nostro essere più o meno mammiferi. Non è il nostro spirito, la nostra evoluzione che ci guida, che ci dà determinate caratteristiche?

 1   |    0
Avatar Markuseye

Markuseye

7 ottobre 2014, 12:31

... segue.

Il motivo per il quale i rettiliani salgono al potere risiede nel fatto che tutti noi abbiamo bisogno di equilibrare il nostro maschile/femminile interiore. Nulla succede a caso.

Questo è un periodo di grande risveglio e ciò che sta succedendo al potere di questo disegno ne fa parte. Non esiste un buono ed un cattivo. La luce e le tenebre sono dentro ognuno di noi.

Sono i comportamenti che ci differenziano. Guardiamo a noi a come possiamo migliorarci anche con piccoli gesti quotidiani. Il cane che abbaia e ti vuol mordere non lo fermi agitandoti e magari usando la forza: lo fermi ignorandolo.

Quindi non ti curar di loro ma guarda e passa. Fai del bene attorno a te e smettila di lamentarti di come potrebbe essere se al governo fossero migliori. Quelli sono tutti d'accordo nel propinarci la solita minestra: "lacrime e sacrificio". Vogliamo accettarla o rifutarla? Dipende da noi. Il cambiamento dipende da tutti noi.

 4   |    0
Avatar jose asdrubale

jose asdrubale

7 ottobre 2014, 09:26

Il bambino dei diluvi dice bene.E la conoscenza di questa informazione è importante.Se si riuscisse ad agire per Amore e che questo sentimento vada a sostituire la Paura che per ora prevale stimolando la nostra parte rettiliana sarebbe un altro mondo.Per questo motivo ci portano di guerra in guerra, di epidemia in epidemia, di nemico in nemico.Per questo veniamo educati al giudizio, alla separazione, alla chiusura del cuore, a non sentirci parte dell’Universo.Saremmo noi “all’apice della catena evolutiva” possiamo comandare la natura, modificare il DNA, scruttare con precisione il macro e micro universo, graffiare Madre Terra di ferite insanabili.L’Amore ci porterebbe all’educazione ed all’integrazione in armonia di ogni nostra parte,di vita in vita.Ma sembrerebbe l’umanità sia sempre al punto di partenza. Forse per questo tante guide angeliche sono cosi impegnate ad aiutare il nostro risveglio.

 2   |    0
Avatar AngeloBona

AngeloBona

7 ottobre 2014, 08:47

Occorrerebbe che il reprilian test fosse compilato da coloro che "dicono" di guidare il mondo per il bene dell'umanità. Oltre una percentuale del 20% dovrebbero essere allontanati dai posti di potere. Anche la "faccia" dovrebbe essere per rispetto e umiltà nei confronti del popolo non continuamente pubblicizzata su tutti i networ. Quindi auspico che i leader siano mammiferi-limbici-sapiens e senza volto con un curriculum alle spalle che giustifichi la loro responsabilità. Al rettiliano-sapiens o meno sapiens non farei certo comandare la nave. Considerando che le donne hanno una componente mammifera-limbica più evoluta del maschio gradirei che il gentil sesso si alternasse ai maschi alla Presidenza del Consiglio. In Italia non ricordo donne prime ministre. Non sto parlando quindi della strega di Biancaneve, ma di madri intelligenti figlie della loro Terra. Non denigro i maschi che hanno facoltà complementari alla donna, ma in una società meno maschilista non ci sarebbe la guerra.

 3   |    0
Avatar ELFACINC60

ELFACINC60

6 ottobre 2014, 23:32

omodo ai soliti rettili
Ho divagato
La differenza tra uomo e donna c'e' eccome. Ma le strutture di base che Madre Natura ci ha fornito confndando ahime' nella nostra saggezza d'uso e' stata stravolta sempre dai soliti pochi che con desiderio di potere sui molti hanno stabilito regole per conformare la moltitudine e quindi aver sulla stessa maggior controllo
E la moltitudine accetta perche' non vuole o non sa assumersi la responsabilita' di autogestirsi
Scusate se non mi spiego bene
Uno dei miei motti preferiti e' RISPETTO DELLA DIVERSITA' INDIVIDUALE NELL'UGUAGLIANZA CHE NON DEVE ESSERE CONFORMARE GLI INDIVIDUI AD UNA CATENA DI MONTAGGIO

 2   |    0
Avatar ELFACINC60

ELFACINC60

6 ottobre 2014, 23:28

Buonasera

E' un po' di tempo che sto riflettendo...
Osservando me stessa e i miei compagni umani sia conosciuti sia no.
Alla base abbiamo tutti queste tre componenti nel cervello ( scusate se non
Uso termini scientifici sono solo una pensatrice
E ragionadoci sopra penso che nel contesto storico direi piuttosto difficile
Per tutti la componente rettiliana e' aumentata forse proprio per un istinto
Di sopravvivenza. a una societa' sempre piu'
Frenetica ( per cosa poi visto che la Livella di Toto' insegna
Penso anche che i dentetori del potere siano personaggi con problemi irrisolti di base
Si usa spesso nei confronti di costoro il termine Leader ma quello che non hanno ben capito e' che to lead vuol dire guidare condurre non comandare e sfruttare. Ma forse l'inglese non lo conoscono e direi pure che sono un tantino ignoranti anche culturalmente e per cultura intendo patrimonio dell umanita' evoluta non rattatuia per mantenere lo status quo che fa comodo ai so

 2   |    0

rachele

6 ottobre 2014, 20:29

rettili solo la parola mi vengono i brividi......brrrrrrrrrr. Devo constatare mio malgrado che viviamo tutti i giorni e in quasi tutte le occasioni con rettiliani sia al lavoro sia con persone che si frequentano o semplicemente chi si incontra per strada basta uno sguardo o il modo come cammina che ti rendi conto che c'è qualcosa che ci disturba. Come mi difendo.... se mi attaccano??
. mi morderanno certo ....!!! ..incasso il loro veleno (ne ho incassato talmente tanto che ormai sono immune ) rispondo semplicemente mandando loro tanta luce D'amore

 1   |    0
Avatar PAOLA TS

PAOLA TS

6 ottobre 2014, 14:01

Di solito nel test vado dal 10% al 30%. I rettiliani più rettiliani che "conosco" sono al potere, in tutti i campi. Lo vedo al lavoro, le persone più valide non vogliono avere potere, perchè sanno che questo comporta responsabilità e spesso non se la sentono, invece chi ama il potere fine a se stesso non si fa problemi, basta osservare come sta andando il mondo. Io ero molto poco rettiliana, ma ultimamente un po' lo sono diventata, però solo per salvaguardarmi, non si può dire sempre sì ed ho imparato a volermi più bene. Interazioni con gli uomini.....è un dato di fatto che non sono multitasking come le donne, fanno una cosa alla volta e spesso non sono molto elastici. Però la loro maggiore forza fisica fa comodo, sono più portati per le attività manuali e tecniche e forse hanno più pazienza di noi! Non generalizzo, parlo della mia esperienza e di quella di tante mie amiche. Se reciprocamente si accettano i difetti e si mettono in luce i pregi si può trovare un'armonia.

 1   |    0
Avatar AngeloBona

AngeloBona

6 ottobre 2014, 11:37

Grazie ai lettori. Ancora più grazie agli scrittori.

 1   |    0
Avatar Rosmarino

Rosmarino

5 ottobre 2014, 19:38

Come nell'omeopatia, piccole dosi quotidiane di rettilianità mi hanno reso quasi immune dall'attacco dei rettili. Ho in me un antidoto antivipera abbastanza consolidato, sicchè l'attacco del veleno è il più delle volte innocuo. Non vale certo per tutte le speci, ma funziona. Talvolta, come una febbre di reazione al vaccino , affiora in me una certa aggressività, ma non è mai primaria, solo reattiva a quella altrui. In certi casi arrivo ad avere dei picchi di veleno quando vorrei strozzare qualcuno, però anni e anni, decenni, di contatto con rettili di grosso calibro fanno si che io non cerchi lo scontro, bensì , non potendo fare diversamente, produco indifferenza. Sul luogo di lavoro, con "parenti /serpenti" e perciò rettili a pieno titolo non si può sempre tagliare i ponti, o evitarli, a volte ti vivono insieme e non puoi scegliere di cambiare compagine, perciò la ricetta che funziona per me è di vivere in un altrove parallelo che mai s'incrocia! Così si sopravvive. A volte bene.

 4   |    0
Avatar ClaraM

ClaraM

5 ottobre 2014, 12:14

Cari Amici, conosco si dei rettiliani. Soprattutto nell'ambiente di lavoro la competizione rende tutti aggressivi e smaniosi di emergere.
Purtroppo ci sono anche tante donne e in passato ho partecipato anche io a questo gioco.
Ora cerco di stare fuori dalle polemiche e dalle competizioni che si creano, svolgo il mio lavoro sempre con passione e non mi faccio distrarre dagli attacchi dei rettili da cui ho imparato a difendermi anche se a volte prevale ancora la parte buona / fessa :) e c'è ancora un pò di auto aggressività che sfogo con l'onicofagia.
Mi sono divertita con il Reptilian Test e il mio punteggio 20%, :)
e penso che i rettili che attiriamo non sono altro che proiezioni della nostra parte rettiliana che ci insegnano a volgerci verso la luce.
Un abbraccio di luce


 2   |    0

Commenta anche tuScrivi un commento

Questo blog è un cipcipblog, uno spazio di comunicazione e di interscambio tra te e gli altri. Cipcip vuole dire commentare, interagire, ma rendere discretamente sintetico il messaggio per non annoiare chi legge. Forse 300 caratteri sono pochi... è poco più di un twitter: vediamo! È molto bello non scrivere per se stessi, ma per interagire con i naviganti e le navigatrici di questo spazio. Buona Vita Angelo Bona

Sei un utente registrato? Effettua il login per postare il tuo messaggio!

Si invitano gli amici e le amiche ad attenersi al tema senza inserire indirizzi email o numeri telefonici, grazie.

Indietro

Ipnosi - Social networksYouTube - Immortality ChannelSeguici su FacebookIpnosi Regressiva su TwitterAngelo Bona su AnobiiInstagram
Iscriviti newsletter Ipnosi regressiva evocativa

Registrati alla newsletter e scarica GRATIS l'eBook:

Indirizzo email non inserito
L'indirizzo email inserito non è valido
 Autorizzo AIIRe a inviarmi via mail notizie in merito a nuovi post, eventi, libri e novità. I tuoi dati verranno trattati nel rispetto del Regolamento Europeo 2016/679 (GDPR), come riportato nella nostra Privacy policy
Per iscriversi alla newsletter occorre autorizzare il trattamento dei dati

Registrati e scarica

Una tecnica efficace per soggetti particolarmente difesi nei confronti di una trance spontanea

L'AIIRe, Associazione Italiana Ipnosi Regressiva, è costituita da medici o psicologi psicoterapeuti e persone interessate alla divulgazione dell'ipnosi e dell'ipnosi regressiva. L'Associazione culturale AIIRe è stata formata con l'intento di far conoscere l'ipnosi e l'ipnosi regressiva tramite conferenze e seminari. Speriamo di aprire un dialogo con voi su tale tema, che pur riscuotendo grande interesse, si presta ad essere travisato e distorto.

Tutto sull'AIIRe

Ti interessano i Fiori di Bach?

Self Flower Test

Dipendi sentimentalmente da qualcuno? Scoprilo!

Zerbina Test

Vuoi sbrucarti da una relazione affettiva?

Sbrucking Test

Ti piace l'i ching?

L'Oracolo del bruco

Articoli e News

Swiss-Italian Antiaging Neuron Centre

(16/07/2017)

Sono felice di comunicarti che la mia collaborazione con il  Genoma Group, il laboratorio genetico romano più importante d’Europa e con il Labor Team, la...

>> Leggi tutte le news