Questo sito utilizza cookie al fine di migliorare i servizi offerti e l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare sul sito, accetti il loro utilizzo. Per ulteriori informazioni consulta la nostra privacy policy.  

FAQ  |  LINKS AMICI  |  LOGIN  |  REGISTRATI

Tutte le ipnosi in diretta

Elenco completo news

Swiss-Italian Antiaging Neuron Centre

(16/07/2017)

Sono felice di comunicarti che la mia collaborazione con il  Genoma Group, il laboratorio genetico romano più importante d’Europa e con il Labor Team, la...

Tutte le news e gli articoli

Ciò che appare reale è la promanazione di un'altra -quella Vera- realtà che sta dietro di noi.

(Vicking)

Tutti i garriti

I libri del Dr. Bona L'Arte della levatrice, l'ipnosi evocativa della vita prenatale.

Buona lettura!

Il palpito dell’Uno, l’ipnosi regressiva e i colloqui con gli Spiriti Maestri

L'incontro del dottor Bona con un paziente, Davide, senza alcun problema psicologico, apre scenari insospettati sulla dimensione dell'anima. La trance ipnotica di questo paziente-non-paziente sfocia in territori oltre confine, ove altissime Guide Spirituali affrontano i grandi temi dell'umanità: l'Amore, la società contemporanea, la morte, la meditazione, il male, la malattia, il tempo.

Nel nome dell'Uno

«Parlare con un Angelo che affiora dalla trance é certamente un’esperienza mozzafiato, una comunicazione che va oltre le parole e che coinvolge ogni registro vibrazionale: la mente, l’anima e il cuore.» Così Angelo Bona, psicoterapeuta e anestesista, descrive le straordinarie esperienze di channeling di una sua nuova paziente “astronave” dell'Uno.

Il profumo dei fiori d’Acacia, l’ipnosi regressiva e la via del Samadhi

Lungo il cammino di ritorno a noi stessi, le vite assopite nel cuore si destano e raccontano un raggio di luce che conduce a Dio, seguendo l'essenza dell'uno: il profumo dei fiori d'acacia. L'esposizione di casi clinici reali e la loro attenta interpretazione si inseriscono in una sintesi unitaria, dove il nucleo simbolico dell'acacia rappresenta un'importante chiave di lettura.

Tutti i libri del Dr. Bona

Torna ad elenco completo post

Il cipcipblog dell'AIRe: post completo e commenti

La medicina che non devi sapere: il CoQ10, la fonte segreta della tua energia.

Esiste una molecola biologica, simile ad una vitamina K o alla vitamina E che ritrovo continuamente nelle mie ricerche di cure con integratori naturali.

 

I ricercatori spagnoli della  università di Siviglia non hanno dubbi. Molte malattie neurodegenerative, diabete, cancro, malattie cardiovascolari sono associate ad un basso livello di CoQ10. (Garrido-Maraver et al 2014).

 

Ma che cosa è questo benedetto CoQ10?

 

E’ come dicevo una molecola organica lipofilica, nota come ubiquinone, un coenzima che nei mitocondri è coinvolto nella produzione di energia, il fatidico ATP.

Nella sua forma ridotta (ubiquinolo-10, ubiquinol) è un fondamentale antiossidante utile per contrastare la perossidazione dei lipidi delle membrane cellulari e delle lipoproteine  plasmatiche. L'ubiquinol è più biodisponibile dell'ubiquinone.

 

Il nome ubiquinone richiama l'ubiquitarietà del CoQ10 (vitamina Q) presente praticamente in ogni cellula dell'organismo.

 

Leggo alcune recensioni sul web e taluni esaltano gli effetti miracolosi del CoQ10 ed altri ne affossano ogni valore.

 

Ecco la rissa tra detrattori e fautori:

“Nessuna prova convincente per sostenere o smentire l’uso del CoQ10 per il trattamento dello scompenso cardiaco". ( Madmani, M.E.; Yusuf Solaiman 2014)

 

In contraddizione con quanto sopra, nel 2003 Mortensen SA postulava l'importanza del CoQ10 nella insufficienza cardiaca cronica e nella possibile riduzione della morbilità e della mortalità per patologie  cardiovascolari. (Mortensen SA 2003)

 

A favore del CoQ10 leggo lo studio di Johansson P et al, che affermano che selenio e CoQ10 riduce la mortalità legata a patologie cardiovascolari. (Johanson P et al 2014)

 

Ancora a favore del CoQ10 lo studio sulla malattia coronarica di Tiano L et al, che affermano ottimi benefici con l'uso del CoQ10 nelle coronaropatie. (Tiano L et al  2007)

 

L’American Cancer Society afferma persino che il CoQ10 riduce l’efficacia della chemioterapia e della radioterapia nei trattamenti contro il cancro. ( American Cancer Society. Retrieved 20 February 2014).

 

Utilizzando il CoQ10 non ci sarebbero effetti positivi nel Parkinson, nella paradontite o piorrea e si segnalano solo qualche potenziale effetto nella prevenzione della emicrania.

 

Poi esistono invece articoli di sostegno al CoQ10 come quello di Di Pierro F et al., che affermano che nella fibromialgia il CoQ10 è utilissimo come antiossidante  nel ridurre dolore, fatigue e disturbi del sonno. (Di Pierro F et al, 2016)

 

Che dire delle statine? Pare che le statine riducano i livelli sierici di CoQ 10 fino al 40%. (Ghirlanda G et al 1993)

 

Bene, tra oppositori e sostenitori mi pare che esista una notevole diatriba. Mi chiedo come mai la scienza consenta la creazione di linee di condotta così contradittorie. Per caso esistono a monte interessi commerciali che prevaricano l'onestà scientifica?

 

Stavo poi indagando l’ostinato problema di ridurre la lipoproteina (a), Lp(a), un colesterolo “cattivissimo” apportatore di problemi quali ictus, infarti ecc. ed eccoti ancora bel bello il CoQ10 che spunta all’orizzonte. (Sahebkar A, Pirro M et al 2016)

 

L’unica possibilità che mi rimane è di continuare una mia sperimentazione clinica per farmi un’idea più precisa. Come ti dicevo ogni giorno ho il grossissimo problema di ridurre nei pazienti i valori eccessivi di lipoproteina(a) detta anche Lp(a).

 

La niacina (Vit B3) non è tollerata, la L-Carnitina in realtà non mi accontenta, la vitamina C ad alti dosaggi mi lascia perplesso. Ci sto girando attorno.

 

Ricordo che la Lp(a) è una frazione del colesterolo LDL implicata in patologie gravissime quali ictus, infarti ecc. Tenerla sotto controllo sarebbe fondamentale per la prevenzione anche perchè si tratta di un problema genetico che coinvolge intere famiglie legato ad un gene (LPA) con i suoi polimorfismi che sto anch'essi studiando.

Con le credenziali del CoQ10 che rappresenta un ottimo antiossidante lipidico e delle lipoproteine, ho la speranza di vedere risultati concreti e non campati in aria di un abbasamento della Lp(a) utilizzando il CoQ10.  In realtà sto utilizzando l' ubiquinol 100 mg, , forma attiva del CoQ10, ma non chiedermi ditte e dosaggi perchè fa parte della mia etica non dirlo e del fatto che credo solo in cure individuali e con un paziete che visito in studio.

 

Quando avrò risultati certi su un campione credibile di pazienti te li comunicherò.

 

Non trovo importanti effetti collaterali del CoQ10 a parte una interferenza con gli anticoagulanti.

 

Magari possiamo aprire un confronto sul tema. Hai utilizzato il CoQ10? Ne hai tratto beneficio? Se sì per quale patologia?

 

Alle volte un dibattito può essere una via parallela alla sperimentazione clinica per farsi una opinione su un argomento. L’importante è ricercare insieme la verità che a quanto mi risulta è una: non esistono due verità, nemmeno per il CoQ10.

 

Buona vita Angelo Bona

Postato il: 30/12/2016 | Letto 29.195 volte | 

News ed informazioni utili

PER INFORMAZIONI E APPUNTAMENTI  con il dott. Angelo Bona tel 3279011694. Dalla Svizzera tel. 079 9575768.
Lo studio del dott. Bona si trova a Como/Vacallo a mezz'ora da Milano e a quindici minuti da Lugano. Si consiglia uscita Como/Lago prima dell'ultima uscita della dogana di Brogeda. Uscendo a Como/Lago non occorre il contrassegno autostradale. Seguire per Maslianico e dopo la dogana di Maslianico inizia subito Vacallo. Proseguire in salita immettendosi a destra sulla strada comunale. Superare la prima chiesa e lasciare a destra il ristorante Conca Bella. Tenere sempre a destra in salita fino a Vacallo Piazza, con la seconda chiesa parrocchiale. Voltare a sinistra per via Bernasconi e dopo 200 metri prendere a destra via Rossolino 2/A.

 

NUOVO SEMINARIO. Il prossimo seminario si terrà a Bologna domenica 26 novembre 2017. Eccoti il link per leggere il programma e per iscriverti. Senimario 26 novembre a BO.

 

TAGLIANDO. Puoi eseguire un check up di prevenzione e cura! Il favoloso TAGLIANDO!

 

DNA VITAMIN D TEST. La più aggiornata diagnostica e prevenzione genetica.
DNA VITAMIN D TEST

 

S.O.S SKYPE. Richiesta urgente di colloqui via Skype con il dott. Bona.

 

LA MIA PAGINA FACEBOOK. Dai un'occhiata alla mia pagina Facebook!

 

PER GLI AGGIORNAMENTI SUI MIEI ARTICOLI  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Non perderti nemmeno un post: iscriviti alla Newsletter!

Indirizzo email non inserito
L'indirizzo email inserito non è valido
Autorizzo AIIRe a inviarmi via mail notizie in merito a nuovi post, eventi, libri e novità. I tuoi dati verranno trattati nel rispetto della nostra Privacy policy


Commenti al post7 Commenti al post

Commenta anche tuScrivi anche tu

sandra

4 gennaio 2017, 10:56

Mia madre assume q10 ormai da due anni, ha sempre avuto il colesterolo molto alto nonostante terapia con statine e dieta molto rigida, le statine le provocavano dolori insopportabili...con il q10 i dolori sono scomparsi e il colesterolo è sotto controllo con il dosaggio minimo di statina

 0   |    0

MARCELLO

4 gennaio 2017, 10:17

Gentile Dr. Bona, nel mio piccolo (sono un biologo) faccio anche io qualche ricerca e a proposito del Q10 le segnalo uno studio che penso le interesserà.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21280176
si parla di una riduzione dei livelli di LDL del 12,7%...cert,il campione è un po'piccolo...
saluti

 0   |    0

mariangela Ferraris

4 gennaio 2017, 09:19

sto prendendo il Q10 da 2 anni giornalmente per fibromialgia e mi ha aiutato molto. Ho notato la differenza tra prima e ora. Ma leggendo l'articolo ho scoperto che interferisce con gli anticoagulanti. io assumo la cardioaspirina per una mutazione del fattore V di Leiden, devo sospendere il Q10?


 0   |    0

GianpieroM

2 gennaio 2017, 09:50

ii) in gioco. Mi piace questo suo augurio e auspicio! Lo generalizzerei: spero che il 2017 sia un anno di maggior cooperazione per tutti. A presto e buon anno a tutta la massa critica.

 0   |    0

GianpieroM

2 gennaio 2017, 09:50

i) Oltre alla cattiva fede (che purtroppo c'è sempre), risultati contraddittori son molto comuni in scienza. Spesso dipende dal fatto che i metodi di ricerca utilizzati sono differenti, i dati ottenuti son statisticamente non robusti. Spesso l'oggetto di studio è complesso e ci son molte variabili

 0   |    0

Gianpiero

2 gennaio 2017, 09:47

ii) in gioco. Mi piace questo suo augurio e auspicio! Lo generalizzerei: spero che il 2017 sia un anno di maggior cooperazione per tutti. A presto e buon anno a tutta la massa critica.

 0   |    0

Gianpiero

2 gennaio 2017, 09:44

i) Oltre alla cattiva fede (che purtroppo c'è sempre), risultati contraddittori son molto comuni in scienza. Spesso dipende dal fatto che i metodi di ricerca utilizzati sono differenti, i dati ottenuti son statisticamente non robusti. Spesso l'oggetto di studio è complesso e ci son molte variabili i

 0   |    0

Commenta anche tuScrivi un commento

Questo blog è un cipcipblog, uno spazio di comunicazione e di interscambio tra te e gli altri. Cipcip vuole dire commentare, interagire, ma rendere discretamente sintetico il messaggio per non annoiare chi legge. Forse 300 caratteri sono pochi... è poco più di un twitter: vediamo! È molto bello non scrivere per se stessi, ma per interagire con i naviganti e le navigatrici di questo spazio. Buona Vita Angelo Bona

Testo commento non inserito

(Caratteri restanti: 300)


Sei un utente registrato? Effettua il login per postare con il tuo profilo, altrimenti riempi i campi seguenti per postare come Ospite (in questo caso, per ragioni di sicurezza, il tuo commento non sarà immediatamente visibile, in quanto dovrà essere approvato prima di poter essere pubblicato).

Il tuo nome*:
Nome non inserito
Codice sicurezza*:
Versione audio (in inglese):  

Inserisci il codice sopra riportato:

Si invitano gli amici e le amiche ad attenersi al tema senza inserire indirizzi email o numeri telefonici, grazie.

Indietro

Ipnosi - Social networksYouTube - Immortality ChannelSeguici su FacebookIpnosi Regressiva su TwitterAngelo Bona su AnobiiInstagram
Iscriviti newsletter Ipnosi regressiva evocativa

Scarica GRATIS l'eBook inserendo la tua email:

 Autorizzo AIIRe a inviarmi via mail notizie in merito ad eventi, libri e novità. I tuoi dati verranno trattati nel rispetto della nostra Privacy policy

Una tecnica efficace per soggetti particolarmente difesi nei confronti di una trance spontanea

L'AIIRe, Associazione Italiana Ipnosi Regressiva, è costituita da medici o psicologi psicoterapeuti e persone interessate alla divulgazione dell'ipnosi e dell'ipnosi regressiva. L'Associazione culturale AIIRe è stata formata con l'intento di far conoscere l'ipnosi e l'ipnosi regressiva tramite conferenze e seminari. Speriamo di aprire un dialogo con voi su tale tema, che pur riscuotendo grande interesse, si presta ad essere travisato e distorto.

Tutto sull'AIIRe

Ti interessano i Fiori di Bach?

Self Flower Test

Dipendi sentimentalmente da qualcuno? Scoprilo!

Zerbina Test

Vuoi sbrucarti da una relazione affettiva?

Sbrucking Test

Ti piace l'i ching?

L'Oracolo del bruco

Articoli e News

Swiss-Italian Antiaging Neuron Centre

(16/07/2017)

Sono felice di comunicarti che la mia collaborazione con il  Genoma Group, il laboratorio genetico romano più importante d’Europa e con il Labor Team, la...

>> Leggi tutte le news